Ora ho delle idee sulla realtà, mentre quando ho cominciato avevo delle idee sul cinema. Prima vedevo la realtà attraverso il cinema, e oggi vedo il cinema nella realtà.

Così spiegava il grande regista Jean-Luc Godard. Crediamo che il cinema sia l’arte più completa, capace di rappresentare al meglio la realtà e i suoi paradossi. Capace, soprattutto, di unire tutte le espressioni creative per creare emozioni, per far riflettere su temi importanti e urgenti.

La rassegna Scilla Cinema d’Autore è nata per portare in una delle location più belle del Mediterraneo – in piazza san Rocco, tra la Rocca, lo Stretto e le stelle – serate piacevoli ma non per questo meno intense. Il format che già lo scorso anno ha saputo unire divertimento e riflessione intorno a tre film di Mimmo Calopresti, in questa edizione si arricchisce ulteriormente. Un ospite d’onore che è un orgoglio tricolore: il Premio Oscar Gianni Quaranta [migliore scenografia – Camera con vista di Ivory], che ogni sera saprà dare un taglio internazionale a tematiche che fanno parte della nostra quotidianità.

banner cinema II 6x1

Si parte venerdì 25 agosto con ONDE DI UN MARE MIGRANTE. Prima il dibattito, condotto dai giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo, che accanto al Premio Oscar Gianni Quaranta prevede gli interventi di
Antonio Viscomi | vicePresidente Regione Calabria
Carmelo Basile | imprenditore, Presidente Fattoria della Piana
Ruggero Pegna | promoter, scrittore
Bruna Labate Mangiola | responsabile promozione umana Caritas
Il tema della migrazione sarà affrontato da diversi punti di vista, anche con la proiezione che seguirà il dibattito: TERRAFERMA di Emanuele Crialese [Leone d’Argento, 2 Nastri d’Argento, nomination Oscar, Leone d’Oro, David di Donatello].

Sabato 26 agosto una serata più intima e intimista, con LA CALABRIA DEI SOGNI SCOMODI. Il dibattito, condotto dai giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo, accanto al Premio Oscar Gianni Quaranta, sarà un dialogo fitto tra affetti ed amori, con gli interventi di
Fabio Mollo | regista, sceneggiatore
Giap Parini | docente di sociologia, scrittore
Mimmo Gangemi | scrittore
Gabriella d’Atri | giornalista Rai
A seguire proiezione del film IL PADRE D’ITALIA di Fabio Mollo [Globo d’oro, 4 nomination Nastri d’Argento].

Domenica 27 agosto la gran chiusura prevede un omaggio a tutto tondo al nostro ospite d’eccezione, con UNA VITA DA OSCAR. Il Premio Oscar Gianni Quaranta sarà omaggiato da tutte le arti che fanno parte della sua professione di scenografo. Più che un dibattito, un galà, la serata finale, sempre condotta da Paola Bottero e Alessandro Russo, con
Gerardo Sacco | maestro orafo
Francesco Villari e Yuri Beccaria | Visionaria
Rosanna Zolfo | stilista Romualdina
Carlo De Gori | europrogettista
Raffaele Montepaone | fotografo
Vittorio Caminiti | Pres. Accademia del Bergamotto
Durante la serata un omaggio a Scilla e Cariddi con i gioielli di Gerardo Sacco, in chiusura la proiezione del film FARINELLI – voce regina di Gérard Corbiau, uno dei tanti film premiatissimi [2 César, nomination Oscar, 5 Bafta, Golden Globe, David di Donatello] con la scenografia del Premio Oscar Gianni Quaranta.

Alle tre serate parteciperanno il sindaco di Scilla Pasqualino Ciccone e l’assessore alla Cultura Marinella Gattuso, la cui amministrazione sostiene la rassegna ideata e organizzata dall’ass. culturale incroci.

locandina cda 2017 32x45

Annunci