Un grande fine settimana di musica, cinema, spettacolo e cultura per Cittanova. Venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 agosto il suggestivo scenario di Piazza Calvario – a partire dalle ore 21 e 30 – farà da cornice a CITTANOVA4Century, la rassegna con grandi ospiti che rappresenta una vera e propria narrazione identitaria in occasione dei 400 anni del centro pianigiano, una delle porte dell’Aspromonte e crocevia di importanti suggestioni culturali. La rassegna, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di Cittanova guidata da Francesco Cosentino, è stata ideata e sarà condotta dai giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo. Ospite d’onore per le tre serate sarà Gianni Quaranta, vincitore del Premio Oscar per la scenografia per “Camera con vista” di James Ivory, che ha lavorato con i grandi del cinema italiano e internazionale: solo per citarne alcuni, oltre ad Ivory, Franco Zeffirelli (“Fratello sole, sorella luna”, “Gesù di Nazareth”, “Otello”), Bernardo Bertolucci (“Novecento”), Lina Wertmüller (“Tutto a posto e niente in ordine”) e Gérard Corbiau (“Farinelli voce regina”, per il quale si è aggiudicato il César).

Tre temi, uno per serata – radici, donne e amore – saranno sviluppati attraverso prestigiosi ospiti, in un alternarsi di esibizioni e di interviste che porteranno al finale con la proiezione di tre importanti film: “Tutti i soldi del mondo” di Ridley Scott, che parla del rapimento di Paul Getty junior e della stagione dei sequestri in Aspromonte che “marchiò” in negativo la Calabria a livello mondiale; “Ninna nanna”, di due giovani registi, il calabrese Enzo Russo e Dario Germani (entrambi presenti a Cittanova), che offrirà lo spunto per parlare di maternità e universo femminile; “Bismillah”, cortometraggio del giovane regista calabrese Alessandro Grande (presente con il produttore Luca Marino), vincitore del David di Donatello 2018, un’opera pluripremiata che senza retorica si immerge con semplicità nel mondo di una famiglia normale di migranti e che aiuterà a riflettere sul significato della parola amore.

La musica offrirà forti emozioni con tre protagonisti assoluti: Francesco Loccisano, maestro di chitarra battente con collaborazioni nazionali e internazionali; Marinella Rodà (accompagnata da Alessandro Calcaramo alla chitarra e da Rocco Camera alla fisarmonica), una delle voci più belle della nostra terra; Fabio Macagnino, voce e chitarra irriverenti e talentuose, che ha portato una ventata di novità nel panorama musicale calabrese. Due giovani attori calabresi saranno tra i mattatori delle prime due serate: Alessio Praticò, uno dei protagonisti della serie Tv Sky di Niccolò Ammanniti “Il miracolo” (girata in parte a Cittanova), che ha al suo attivo ruoli importanti in film come “Lea” di Marco Tullio Giordana e “Antonia”, prodotta da Luca Guadagnino, e partecipazioni rilevanti a fiction e serie come “Solo” e “Il cacciatore”; Annalisa Insardà, che è approdata al cinema con “L’ospite segreto” di Paolo Modugno, “Lettere dalla Sicilia” di Manuel Giliberti e “Un battito di vita” di Virginia Barrett, lavorando anche in fiction televisive di successo come “Vivere”, “Ricominciare”, “Carabinieri”, “Un caso di coscienza”.

Il mondo della cultura e dell’informazione avrà tre importanti momenti con la corrispondente Rai da Bruxelles nonché vicedirettore della Tgr Rai nazionale, Giuseppina Paterniti, e con gli scrittori Mimmo Gangemi e Gioacchino Criaco, tra i più alti rappresentanti della narrativa calabrese, proiettati con le loro opere a livello internazionale. Il mondo dell’imprenditoria sarà rappresentato da Antonella Dodaro, amministratore di Finedit (già società editrice del Quotidiano della Calabria), mentre per le istituzioni saranno presenti il presidente del Parco d’Aspromonte Giuseppe Bombino e il presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto. Nella serata conclusiva della rassegna, domenica 5 agosto, dopo il successo della scorsa estate tornerà a Cittanova Gerardo Sacco, il maestro orafo che il mondo ci invidia e che mostrerà alcune delle sue opere e ritroverà il Premio Oscar Gianni Quaranta con il quale ha collaborato per alcune opere di Franco Zeffirelli. La rassegna, organizzata dall’Associazione culturale Incroci, ha il patrocinio della Calabria Film Commission.

C4C-locandina

Annunci